Nadia Santini

Dopo gli studi in Scienza e tecnologia alimentare e in Scienze Politiche, nel 1974 Nadia va a lavorare nel ristorante Dal Pescatore, qui inizia la sua formazione con Bruna e Teresa (la nonna di suo marito Antonio).

Il ristorante della famiglia Santini si trova nella riserva naturale del Parco dell'Oglio Sud nel comune di Canneto sull'Oglio ed è stato aperto nel 1925 da Teresa Mazzi, nata in Brasile da genitori italiani, e da Antonio Santini che di mestiere faceva il pescatore sul fiume Oglio

Nel 1996, il ristorante riceve le tre stelle Michelin,[4] e Nadia diventa la prima chef donna premiata con le tre stelle in Italia.

Nel 2010, il regista tedesco Lutz Hachmeister ha girato un documentario intitolato Three Stars, in cui compare anche Nadia Santini.

Nadia Santini è molto apprezzata anche da altri chef, tra questi la francese Anne-Sophie Pic che l'ha descritta "straordinaria" e fonte di ispirazione,e la chef inglese Angela Hartnett l'ha descritta come uno dei suoi "eroi".

Nel 2013 è stata premiata come "miglior chef donna del mondo" al concorso The World's 50 Best Restaurants organizzato dal periodico Restaurant.

Scopri di più 

 Star Agenzia

Benvenuti a Bordo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su
WhatsApp chat