Annie Féolde

È nata a Nizza, dove i genitori gestivano un albergo. Dopo gli studi si trasferisce prima a Marsiglia, poi a Parigi, Londra e nel maggio 1969 a Firenze. In questa città comincia a lavorare in un ristorante e un anno dopo, nel 1970, incontra il Sommelier e collezionista di vini Giorgio Pinchiorri. Insieme aprono l'enoteca Pinchiorri, che all'inizio serve stuzzichini e vini al bicchiere, e che dal 1974 comincia a lavorare come un vero e proprio ristorante. Compare in televisione per la prima volta su invito del critico gastronomico Edoardo Raspelli, che la invoglia a rivisitare la cucina toscana in chiave moderna. Il locale viene segnalato sulla Guida Michelin nel 1981, poi riceve la prima stella nel 1982, la seconda nel 1983 e la terza nel 1992. In questo stesso anno, nella notte fra il 16 ed il 17 novembre, la cantina brucia in un incendio, probabilmente doloso. Come conseguenza dell'incendio e della perdita di gran parte della cantina il locale perde la terza stella, che, caso unico in Italia nella storia della Guida Michelin, gli sarà conferita nuovamente nel 2004. Nel 2013, per festeggiare i 40 anni del ristorante, viene pubblicato il libro "Pinchiorri a due voci" scritto da Leonardo Castellucci.

Scopri di più 

 Star Agenzia

Benvenuti a Bordo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su
WhatsApp chat